Nome progetto: SupercriticalEnergy

Regione: Sicilia

Categoria: IREN Cleantech & Energy

Componenti:

Gianluca Tumminelli, Direttore Generale – tumminelli@archimede-srl.com
Gaetano Tuzzolino, Manager Tecnico – gtuzzolino@archimede-srl.com
Roberto D’agostino, Manager Commerciale – rdagostino@pstsicilia.it
Patricia Rubio, Responsabile Amministrativa, patri.rubio.blasquez@gmail.com
Martina Dispenza, Responsabile Tecnico – martina.dispenza@gmail.com
Giuseppe Caputo, Capogruppo e Consulente – giuseppe.caputo01@unipa.it
Alberto Brucato, Consulente – alberto.brucato@unipa.it
Franco Grisafi, Consulente – franco.grisafi@unipa.it
Francesca Scargiali, Consulente – francesca.scargiali@unipa.it

Idea:

Una soluzione sostenibile allo smaltimento dei rifiuti in virtù di una tecnologia innovativa, basata sull’acqua supercritica, che produce metano e non genera inquinanti (NOx, SOx, polveri, diossine).

Sintesi:

La storia di Supercritical Energy nasce dall’incontro di ricercatori di ingegneria chimica dell’Università di Palermo con imprenditori delle energie rinnovabili, incontro che ha consentito di mettere a frutto l’esperienza scientifica nel campo dei fluidi supercritici con l’esperienza imprenditoriale. Supercritical Energy è una società che progetta e realizza impianti di smaltimento rifiuti basati su una tecnologia innovativa e proprietaria. Il principale valore è l’annullamento delle emissioni nocive quali diossine, ossidi di zolfo e azoto e polveri. Il modello di smaltimento è a «km0»: impianti installabili in prossimità dei centri abitati e siti industriali con il vantaggio di ridurre i costi e l’impatto ambientale del trasporto. La startup ha una struttura articolata in laboratori, centro di progettazione e un impianto prototipale industriale messo a disposizione di investitori e partner per prove e verifiche del processo. Nella prima fase di attività Supercritical Energy guarderà al mercato dei rifiuti speciali che in Italia è di 21 milioni t/a. Nel 2020 saranno in funzione 13 impianti con capacità di 5200 t/a di rifiuti. Il traguardo per il 2020 è un fatturato annuo di 10 milioni di euro con cash flow cumulato di 5 milioni di euro e un attivo di 8 milioni di euro. Supercritical Energy affronterà la concorrenza sfruttando al meglio il proprio vantaggio competitivo: dettare un nuovo standard ambientale impossibile da raggiungere con tecnologie attuali.

Curiosita:

Tecnologia innovativa brevettata, basata sull’effetto combinato di gasificazione e ossidazione in acqua supercritica. Forte contenimento del costo di impianto Assenza di emissioni nocive Impianti posizionabili vicino ai centri abitati (modello a Km0) Soluzioni per smaltimento rifiuti di ospedali, laboratori, percolati, fanghi di depurazione, rifiuti industriali e urbani.

Partnership:

Archimede srl- energie rinnovabili RAP- azienda gestione rifiuti del Comune di Palermo Comune di Palermo ISMETT – Ospedale SAS Automation- controllo di processo Lettere di intenti: ENI, VEOLIA, KT, PSTS, Università di Palermo.