Nome progetto: Musa

Regione: Lombardia

Categoria: Premio growITup ICT

Menzioni: Social innovation

Azienda:

Musa
Srl
27/07/2016
www.playmusa.com

Componenti:

Silvia Lama: CEO, Music& Business Development-silvia.lama@playmusa.com
Federico Chiaravalli: CTO -federico.chiaravalli@playmusa.com
Prof.ssa Nicoletta Fenati: Music Method Developer-nicoletta.fenati@playmusa.com
Prof.ssa Gioia Gurioli: Music Method Developer-gioia.gurioli@gmail.com
Dr. Matteo Farnè: Sviluppo Algoritmo (Ph.D Statistic)-matteo.farne2@unibo.it
Christian Esposito: CEO, Game & Business Development- christian.esposito@playmusa.com
Alessandro Bandini: Software Developer- banda.95@hotmail.it
Lorenzo Filipponi: 3D graphic-colmurgh@gmail.com
Lorenzo Pradella: 3D graphic-lorenzo.pradella@playmusa.com

Idea:

Musa è un gioco per PC/tablet/mobile che insegna a suonare uno strumento in modo intuitivo e divertente: il software riconosce le note eseguite sullo strumento e una storyline avvincente cela il metodo.

Sintesi:

Musa è un gioco in 3D, che rivoluziona il mondo dell’educazione musicale e si rivolge a bambini di 6-10 anni. Posizionato il proprio dispositivo (PC/tablet/mobile) sul pianoforte, l’unico modo per superare le diverse sfide, è suonare le note giuste sul proprio strumento reale. Il software, infatti, riconosce istantaneamente se le note eseguite sono corrette o errate. L’utente così progredisce musicalmente senza accorgersene, grazie ad un metodo didattico appositamente sviluppato, celato da una storyline avvincente. Gli abitanti di Musa immergono l’utente in un mondo fantastico, dove la musica è in grado di compiere magie e meraviglie. Tuttavia, un musicista malvagio ha sottratto la musica dal mondo e sarà suo compito riportarla in essere, suonando il proprio strumento reale. I test hanno dimostrato che con Musa i tempi e i costi di apprendimento sono ridotti dell’80%, rispetto alla media dei metodi di insegnamento tradizionali. Il metodo didattico Musa è stato appositamente sviluppato da due professoresse di pianoforte e compositrici, che in passato hanno già redatto un metodo per bambini per Ricordi. Il team, completo ed eterogeneo, ha fondato la società a luglio 2016, grazie ad un investimento di business angel (Silvio Marenco, Luca Giacometti, Alessandro Zecchel). Musa, inoltre, è vincitrice di 2 concorsi europei (CreaSummerAcademy e Switch2Product) e del Primo Premio di StartCup Lombardia. E’ stata incubata e attualmente accelerata in Polihub (Politecnico di Milano).

Curiosita:

Musa è stata testata a maggio 2016 con 170 bambini in 2 scuole: Scuola Leonardo, Milano e Scuola di Classe, Ravenna. Per apprendere le 7 note con i metodi tradizionali un bambino impiega 2 settimane, con Musa 18 minuti e il 98% di loro voleva continuare a giocare. L’85% dei genitori, ha dichiarato nei questionari di voler acquistare Musa: il 60% spenderebbe 10€ per ogni livello e il 40% fino a 20€.

Partnership:

CASIO ci ha contattati perché interessata ad una partnership, per associare il sw Musa alle proprie tastiere. Ad oggi abbiamo attivato partnership con 6 scuole, dove vengono periodicamente testati i nuovi livelli di gioco sviluppati.