Nome progetto: Genoa Instruments

Regione: Liguria

Categoria: Premio BPER Banca Industrial

Componenti:

Marco Castello, capogruppo – marco.castello@iit.it
Paolo Bianchini, Scientific advisor – paolo.bianchini@iit.it
Alberto Diaspro, Scientific advisor – alberto.diaspro@iit.it
Giuseppe Vicidomini, Scientific advisor – giuseppe.vicidomini@iit.it

Idea:

Genoa Instruments produrrà strumentazione scientifica a basso costo nel campo della microscopia in super-risoluzione rendendo questa tecnologia accessibile per ogni realtà di ricerca in ambito industr

Sintesi:

Genoa Instruments sarà un produttore di strumentazione scientifica a basso costo nel campo della microscopia in super-risoluzione con un portfolio di prodotti integrati e complementari. L’obiettivo è aumentare la diffusione di queste tecnologie, rendendole accessibili ad un pubblico più vasto. La microscopia ottica in super-risoluzione è costituita da un insieme di metodi che mirano a superare i limiti fisici imposti alla risoluzione spaziale dalla diffrazione della luce. In essenza, l’utilizzo della luce come mezzo di investigazione permette di osservare campioni biologici viventi, ma non di visualizzarne i dettagli su una scala spaziale molecolare. Ed è proprio su questa scala spaziale che avvengono tutti i processi essenziali per la vita, quindi la loro osservazione può aiutare a comprendere e a studiare farmaci per curare gli effetti di gravi patologie neurodegenerative e oncologiche. Nello specifico, la società partirà con lo sviluppo e la commercializzazione di un prodotto (Carma) e con la fornitura di servizi in consulenza, utili per la progettazione e l’assemblaggio di microscopi custom. In seguito verrà ingegnerizzato un modulo hardware di image scanning microscopy che potrà essere installato su ogni microscopio confocale convenzionale esistente (diverse migliaia di unità), facilitando il passaggio alla super-risoluzione.

Curiosita:

Il limite alla risoluzione imposto dalla diffrazione della luce è stato rivelato da Ernst Abbe nel 1873. Per più di un secolo, una prominente parte della ricerca in microscopia ottica si è concentrata sulla rimozione di questo limite, ottenendo risultati solo parziali fino agli anni ‘90. Successivamente, all’inizio del nuovo millennio, sono state sviluppate le tecniche di super-risoluzione (Premio